Estratto (#275)

275

Io conosco tutte le tue parole,

quelle dette e quelle no;

io ti conosco come nessuno,

mi sei chiara.

Anche ciò che celi

… anche le scomode verità

che non ti sei mai permessa di rivelarmi;

io le so tutte.

Io non voglio nessuna promessa

… io voglio lordarti del mio sperma,

quello è il mio collegamento.

Le promesse si rompono tutte,

le promesse le romperai tutte.

Io necessito del mio collegamento, quello mi rasserena;

che tu lo capisca o meno non ha alcun peso.

Ciò che importa è il mio bisogno, non la sua comprensione;

esattamente come per il tuo

… compresa o meno non ha alcuna importanza;

ciò che conta è che tu per qualcuno esisti,

che non sei una comparsa

… ma l’unica protagonista.

Estratto (#258)

258

Il cuore mio le ho offerto,

ma non l’è servito.

Così la mia vita si è presa

… i miei secondi,

i miei giorni,

le mie speranze,

la mia volontà;

e non l’è servito.

Così la mia felicità si è presa

… ma in un impeto di pietà

me l’ha resa in parte.

Il fiume l’ha restituito in gocce,

una alla volta

… forse per paura d’affogarmi.

Ma di goccia in goccia non si placa la sete…

si martoria l’assetato,

che pur seguita a deliziar la serva

… con la sua fede

e la sua voglia.

Estratto (#234)

234

Anche se avrei un gran bisogno di essere sanato

ho passato tutta la mia vita a sanare; una vita da ombra.

Ma le ombre

… non sono mai veramente apprezzate da alcuno;

ti seguono e ti sostengono non viste;

capita che ti volti e la scorgi,

la guardi, ti rivolti e continui a camminare.

L’ombra è scontata,

l’ombra è sempre lì che ti accompagna nel tuo viaggio;

si nasconde ai tuoi occhi e poi improvvisamente riappare;

la guardi di nuovo,

un’occhiata veloce per sapere che c’è,

e poi ti rivolti sereno

e seguiti a camminare.

Estratto (#208)

208

Non posso seminare solo petali di rose Amore mio,

non è questa la Vita.

La Vita è amore,

è sofferenza,

è sbando;

la Vita è anche perdersi per poi ritrovarsi.

Io ti ho sempre riagguantata;

ti ho vista distratta,

ti ho vista perderti

… e allora ti ho sempre scossa!

E allora per una volta cerca di essere forte anche tu,

e cerca di capire che niente è facile;

niente di ciò che conta è facile

… eppure conta.

Estratto (#124)

124

L’Amore non ha fine;

non siamo in grado di mutare i sentimenti,

semmai ne possiamo aggiungere di nuovi.

Allora se anche solo una volta ti ho detto “ti amo”,

significa che t’amerò per sempre.

Ma se mi hai deluso

sappi che anche quello è un sentimento permanente.

E se non vieni più cercata,

o se non mi nascono più le parole di prima,

non è perché cianciavo di giorno e di notte;

è piuttosto perché altri sentimenti

hanno prevalso sull’Amore,

e questi è stato spinto via

in un angolo più remoto della mia coscienza.

Mutiamo continuamente

ma l’Amore non muore,

l’Amore si adagia sul piano dei ricordi;

e là capita che si muova, perché vive…

l’Amore è vivo.

E capita che si faccia strada tra gli altri sentimenti

e ritorni primo attore del mio presente.

Capita, ma non è sempre così;

a volte si adagia… e non torna più.

Estratto (#103)

103

Dormi Amore,

chiudi gli occhi

mentre ti bacio teneramente le tempie;

no, dormi Amore,

chiudi gli occhi ora che ti bacio il nasino,

non guardare;

saggia le mie labbra

mentre sfiorano gli occhietti tuoi belli;

seguimi,

mentre ti carezzo le labbra con la mia lingua;

non aprirli, non servono,

sto parlando alla tua pelle;

parlerò a tutta la tua pelle.

Forse oggi riuscirai a comprendere il sentimento taciuto,

le emozioni inespresse;

forse capirai.

Estratto (#69)

69

Se non mi ami fuggi via e non cercarmi più;

ma se mi ami resta

perché io ti bisogno;

ti bisogno dal tuo primo abbraccio,

ti amo dal primo momento

in cui hai carezzato le mie dolenti viscere,

senza chiedere nulla in cambio

se non la mia presenza.

E se non te l’ho mai detto

è solo perché avrei preferito non incontrarti mai

piuttosto che perderti un giorno per sempre.

Ma ora è tardi… perché i miei pensieri,

dalla mattina quando mi sveglio

alla sera quando tento di addormentarmi,

non ti lasciano più;

perché hai invaso la mia natura di uomo,

perché io… non posso volere altro che te.

Resta.

Estratto (#50)

50

È la nuda verità,

se mi piego mi spezzo.

E se tu mi vuoi veramente bene,

come hai detto sempre,

non lo vuoi davvero che io mi spezzi.

Sei tu l’umana creatura

audace e deliziosa,

io sono la fiamma fragile

su quella candela che tepore ti porta.

Quanto è preziosa quella creatura

e quanto è preziosa quella fiamma.

Allora avvicinati piano e raccoglimi,

riportami a casa,

ed io ti illuminerò la via come potrò

strada facendo.

(mi manchi)

Estratto (#19)

19

Mio Amore,

tu sei sorgente di acqua pura e cristallina,

sei il miele che rende dolce l’esistenza,

sei quel fiore in mezzo al deserto

che meraviglia il viaggiatore,

sei quel prodigio che il Destino

ti dispensa una volta nella vita,

e che una volta svanito

ti lascia una traccia indelebile sul cuore;

sei quel peccato che, nonostante tutto,

non hai rimorsi a compiere;

sei la mia gioia

e un giorno sarai il mio dolore.

Benvenuti!

Cari lettori,

ho aperto questo sito con l’intenzione di creare un luogo dove concentrare le informazioni relative al nuovo libro di poesie intitolato ‘La rosa è il fiore più delizioso, tu… la mia unica rosa’, che sarà presto ordinabile nelle migliori librerie italiane, sia fisiche che online. In seguito pubblicherò alcuni estratti del libro così da potervi fare un’opinione sul suo contenuto.

L’uscita del libro è prevista per il mese di febbraio. Buona lettura.

Vostro,

Agato