Estratto (#539)

539

L’unica carnale goduria trattenutasi nel mio Mondo

è il sublime corpo della donna.

Non riesco più a cogliere

le sfumature dei più deliziosi profumi,

solo i loro più gravi accenti.

Anche il senso del gusto mi ha piantato…

ma la vista, l’udito e il tatto sono rimasti immutati.

Posso ancora godermi le carezze,

le mie… e le tue.

I gravi accenti dei tuoi morbidi capelli profumati

ancora li colgo;

le tue tenere cosce ancora mi evocano lo stesso desiderio.

Posso ancora passare tra le mie dita i tuoi piedi perfetti,

posso ancora goderti.

Mi sei rimasta Tu.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...