Estratto (#615)

615

Mi perdo nelle tue braccia

e mi trovo nudo e solletico

come un giovane imberbe che il guado disconosce;

spruzzo la vita che mi vien fuori

e appagato mi diletto col fiato tuo sul di mio petto

carezzando le tue lentiggini

ed i tuoi fini e profumati aghi setosi.

Quanto sei donna ora lo scopro…

ora che me ne dai il modo.

(sospiro) Quanto sei…

quanto sei…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...